Capitolo 9 – Gorgo Gorgonis

...il cappuccio calò sulle spalle, mostrando cosa si celava dietro all'oscurità. Una donna mora, capelli ricci e spettinati, la carnagione scura e un seno prosperoso ben in vista “Buonasera…mi chiamo Claudia…perdoni l’orario. Probabilmente non mi conosce…ma io so chi è lei. Vorrei farle delle domande alle quali solo lei, detective, è in grado di rispondere”.... Continue Reading →

Intelligenti, creativi e rompiscatole

Quando ero piccolo, ogni Natale andavo con la mia famiglia a cena dai nonni. E ogni anno, puntualmente, nonna Lucia voleva conoscere al dettaglio il mio rendimento scolastico. E ragazzi, avreste dovuto vedere la sua espressione ogni volta che dalla mia bocca usciva la parola "...ottimo...". Lei annuiva soddisfatta, mormorando "Accidenti, sei un bambino molto intelligente!... Continue Reading →

Capitolo 8 – Il marchio della farfalla

La ragazza era seduta sullo sgabello in una piccola stanza con un misero divano e uno televisore a venti pollici con tubo catodico. Appoggiò la tunica di lino sul bel seno prosperoso, si legò i capelli e cominciò a ricamare pentacoli sul fine tessuto bianco. Osservò la montagna di lavoro che l’aspettava, e sospirò “Papà,... Continue Reading →

La scienza dell’inesistente conflitto tra Cartaceo e digitale

Cartaceo o formato elettronico? La domanda pare superflua. L’essere umano preferisce il cartaceo, anche se razionalmente parlando l’e-book mostra unicamente vantaggi. Ecco una breve lista: Peso inferiore Possibilità di inserire segnalibri, sottolineare e di annullare queste operazioni (a mio parere farlo su un cartaceo è un delitto) Costi minori all’editore Costo minore per il compratore... Continue Reading →

Capitolo 7 – Maya Diaz

Il ragazzo fumava, in un vicolo. Era vestito di stracci. Ai piedi un paio di scarpe bucate, scolorite dai troppi lavaggi. Prese con l’indice e il pollice la sigaretta, distanziandola leggermente dalla bocca. Espirò un denso fumo bianco. L’aroma pungente sprigionato dalle illecite sostanze contenute nella cosiddetta sigaretta riempirono il vicolo in pochi secondi. “Non... Continue Reading →

Capitolo 6 – Adele

Andrea giunse a casa alle sei di mattina. Appena arrivato, si stese sul divano. “Dieci minuti, giusto dieci minuti…”. Senza accorgersene, dormì quasi dodici ore. Venne svegliato dal campanello. Si trascinò ancora mezzo addormentato alla porta e guardò attraverso lo spioncino. Vide una donna  sul metro e settanta, capelli rossicci, occhi grandi e verdi. Aprì... Continue Reading →

Tra lettura e cervello: considerazioni generali

  ATTENZIONE. ARTICOLO ALTAMENTE NOIOSO, PALLOSO, MA MOLTO INTERESSANTE “Un articolo veramente palloso, ho davvero faticato a rileggerlo. Probabilmente ci saranno degli errori, ma non me ne frega niente. Ve lo prendete così com’è.”  Detto dall’autore dell’articolo stesso.   Per iniziare Il cervello umano rappresenta un fitto insieme di connessioni tra neuroni, aree cerebrali e... Continue Reading →

Capitolo 5 – Assassinio

Marko attese che la macchina di Andrea se ne fosse andata, poi si vestì. Aveva dubitato delle parole di Giovanni sin dal primo momento. Sapeva che l’amico non stava passando un bel periodo a causa della separazione coniugale. La donna se n’era andata con entrambi i figli a vivere dalla madre dopo aver scoperto che... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑